Libri - Novità

 

Quattro sberle benedette

Un romanzo corale di quelli che solo la penna acuta e asciutta di Andrea Vitali sa imbastire. Ficcando il naso tra le beghe e i segreti della sua Bellano immaginaria e realissima al tempo stesso, apparecchia un altro appetitoso banchetto letterario, confermandosi, semmai ce ne fosse bisogno, un autore prolifico di storie e di invenzioni come pochi altri, per la gioia e il godimento del lettore –

In quel fine ottobre del 1929, sferzato dal vento e da una pioggerella fastidiosa e insistente, a Bellano non succede nulla di che. Ma se potessero, tra le contrade volerebbero sberle, eccome. Le stamperebbe volentieri il maresciallo dei carabinieri Ernesto Maccadò sul muso di tutti quelli che si credono indovini e vaticinano sul sesso del suo primogenito in arrivo, aumentando il tormento invece di sciogliere l’enigma, perché uno predice una cosa e l’altro l’esatto contrario. Se le sventolerebbero a vicenda, e di santa ragione, il brigadiere Efisio Mannu, sardo, e l’appuntato Misfatti, siciliano, che non si possono sopportare e studiano notte e giorno il modo di rovinarsi la vita l’un l’altro. E forse c’è chi, pur col dovuto rispetto, ne mollerebbe almeno una al giovane don Sisto Secchia, coadiutore del parroco arrivato in paese l’anno prima. Mutacico, spento, sfuggente, con un naso ben più che aquilino, don Sisto sembra un pesce di mare aperto costretto a boccheggiare nell’acqua ristretta e insipida del lago. Malmostoso, è inviso all’intero paese, perfino al mite presidente dei Fabbriceri, Mistico Lepore, che tormenta il prevosto in continuazione perché, contro ogni buon senso, vorrebbe che lo mandasse via. E poi ci sono sberle più metaforiche, ma non meno sonore, che arrivano in caserma nero su bianco. Sono quelle che qualcuno ha deciso di mettere in rima e spedire in forma anonima ai carabinieri, forse per spingerli a indagare sul fatto che a frequentare ragazze di facili costumi, in quel di Lecco, è persona che a rigore non dovrebbe. D’accordo, ma quale sarebbe il reato? E chi è l’autore di quelle rime che sembrano non avere un senso? Ma, soprattutto, di preciso, con chi ce l’ha? – Data di uscita: 28 Apr 14

Bookmark and Share
 

Keep calm per spose

Tante sagge parole di conforto per tutte le spose –

È indubitabilmente il giorno più felice della tua vita. E deve assolutamente esserlo, dopo i mesi stressanti che hai vissuto. Luna di miele? Macché, tu hai bisogno di una vacanza! Ecco un piccolo libro pieno di saggi consigli e confortanti parole per aiutarti a sorridere fino al giorno in cui pronuncerai il fatidico: “Sì, lo voglio”. – Data di uscita: 7 May 14

Bookmark and Share
 

Outcast

Un mondo ostile di cui ignoravi l’esistenza, un padre e una madre che non sono quelli che credevi, un amore possibile che ti costringe a una decisione difficile…- Juliana ha 15 anni e vive in una società rigidamente strutturata dove i Normali controllano tutto e si tengono rigorosamente lontano da coloro che si comportano in modo anticonvenzionale. Juliana frequenta il liceo, abita in un quartiere ordinatissimo e segue tutte le regole della Normalità. Suo padre, esempio di omologazione e sua madre, una pittrice per hobby e più originale, sono separati. All’improvviso la madre scompare, la casa è sottosopra e piena di polizia e il padre sembra stranamente tranquillo. Cosa succede? E perché Julie sente suo padre definire sua madre una fata, uno degli essere più temuti e disprezzati dalla società dei Normali? In una corsa contro il tempo Julie dovrà confrontarsi con una realtà ben diversa da quella in cui è cresciuta. Dove le cose e le persone non sono bianche o nere e dove la diversità, l’originalità sono fonti di ricchezza e non cose da combattere. Ma è pericoloso là fuori, violento e pieno di sorprese. Julie ritroverà sua madre? E troverà se stessa? – Data di uscita: 24 Apr 14

Bookmark and Share
 

Suite 200. L’ultima notte di Ayrton Senna

– Data di uscita: Dec 2049

Bookmark and Share
 

Figuracce

Una scatenata,
divertentissima
antologia ideata
da Niccolò Ammaniti,
che spudoratamente
raccoglie terribili
«figure di merda»
d’autore – Il mestiere di scrivere colto per la prima volta
nel suo lato comico, anzi tragicomico, da
otto autori italiani, che raccontano inconvenienti
e disastri della vita di scrittore.
Otto scrittori molto noti narrano con ironia, e soprattutto
autoironia, momenti e situazioni grotteschi, spesso
assurdi, capitati nella loro carriera di autori, quando
la discrepanza tra quel che si aspettavano accadesse
e quel che è accaduto è stata clamorosa. Presentazioni
deserte e domande imbarazzanti, fan psicopatici
e outing imprevisti, equivoci surreali e gaffe
esilaranti, fatte tutte in veste di scrittore. – Data di uscita: 1 Jul 14

Bookmark and Share
 

Una mutevole verità

«Quando sei grande e grosso, la gente pensa
che tu sia stupido. Questo, spesso, può
essere un vantaggio». Sono le parole con cui
il maresciallo Fenoglio comincia il racconto
dell’indagine piú singolare della sua lunga
carriera di carabiniere – Roma, anni Ottanta. Un giovane viene arrestato per omicidio.
Tutte le prove sono contro di lui, e l’uomo non tenta
neppure di discolparsi; rimane chiuso in un ostinato e
incomprensibile silenzio. La sua fidanzata si rivolge allora
al maresciallo dei carabinieri Pietro Fenoglio, giurando
sull’innocenza del ragazzo. Qualcosa fa breccia nella dura
scorza del sottufficiale – uomo dal passato avventuroso
e pieno di misteri – che decide di indagare privatamente
sulla vicenda. Alla fine scoprirà una verità molto
diversa da quella dell’indagine ufficiale e soprattutto dovrà
affrontare un dilemma inatteso e angoscioso. – Data di uscita: 17 Jun 14

Bookmark and Share
 

Nessuno può toglierti il sorriso

“Valentina Pitzalis è morta il 17 aprile 2011. Quel giorno mio marito mi ha cosparsa di cherosene e mi ha dato fuoco. Quel giorno la Valentina che ero sempre stata, la ragazza carina, piena di vita, prospettive e sogni per il futuro, è bruciata tra le fiamme di un inferno senza senso. Non so perché tutto questo sia successo proprio a me. Me lo sono chiesta tante, troppe volte in questi anni, così come mi sono ripetuta, ogni giorno, che lui non era un mostro, ma aveva fatto, questo sì, una cosa mostruosa. So per certo però che la persona che sono oggi è stata più forte di tutto e di tutti. Ho compreso che di fronte alle avversità, di fronte a tragedie come la mia la cosa che conta è trovare la forza di reagire. Ho scelto di reagire, ho scelto di vivere, ho scelto di cercare di essere un esempio per chi crede di non avere quella forza dentro di sé, perché io… la depressione non me la posso permettere, non più. Quello che, più di tutto, mi ha dato la forza di arrivare fin qui è stata la speranza di poter aiutare tutte le donne che vivono, magari ancora senza essersene rese veramente conto, situazioni di coppia come la mia. Sono felice di poter alzare una mano sola, sono felice di avere i miei occhi senza ciglia e sopracciglia, sono felice di avere le mie gambe coperte di cicatrici. Semplicemente, sinceramente, incredibilmente… ho trovato la forza per non smettere di sorridere e sono felice di vivere!” – Data di uscita: 22 Apr 14

Bookmark and Share
 

Il Quadro mai dipinto

– Data di uscita: Jun 2014

Bookmark and Share
 

Figli di

Il nuovo grande thriller di Giorgio Faletti.
Quattrocento pagine di pura tensione in
un’Italia dal cuore oscuro.
Daniel Da Silva è un mulatto, giovane allievo della
Scuola Superiore di Polizia di Roma, dove è entrato per
seguire le orme del padre adottivo, ex commissario ora
gravemente invalido. La sua formazione è solo all’inizio
quando viene coinvolto nelle indagini per la cattura di
un serial killer. Per una ragione inspiegabile, l’assassino
stesso ha scelto lui come avversario. Il motivo affonda
le sue radici in un passato di violenza che, in
quanto tale, non è mai passato del tutto… – Data di uscita: 2 Sep 14

Bookmark and Share
 

Il caso Bramard

Il commissario Corso Bramard non esercita più da quando, quindici anni fa, un killer di cui seguiva le tracce ha ucciso e fatto sparire la moglie Michelle e la figlia Martina. Per lui, come suole ripetere, “non c’è nessuna vita adesso” ma coltiva, con lucida e quasi quieta determinazione, l’ossessione di trovare il suo nemico. Le montagne (quelle delle Alpi occidentali fra Piemonte e Francia) sembrano porgergli il clima di crudezza e silenzio che alberga dentro di lui. Gli amici di sempre sanno e fin dove possono collaborano, soprattutto il commissario Arcadipane che da anni tiene monitorate violenze non dissimili da quelle già note a Bramard, dove compaiono sempre lettere scritte con una Olivetti del 1972 e i versi di una canzone di Leonard Cohen. Poi un indizio fondamentale, e la presenza del nemico diventa voce, invito, appuntamento, sfida. – Data di uscita: May 2014

Bookmark and Share